Associazione Luce per la Vita Onlus
CF 95553310012, p.iva  09062860011
Corso Torino 6 Rivoli tel 011 909 2292

 

#ILMIODONO

Luce per la vita partecipa FINO al 29 gennaio 2020, all’iniziativa di UniCredit “1 voto, 200.000 aiuti concreti - Donare mi dà più gioia che ricevere!” a favore delle Organizzazioni Non Profit.
Sulla piattaforma ilMioDono.it è possibile votare Luce per la vita e nel caso aggiungere una donazione. UniCredit sosterrà le Organizzazioni Non Profit che avranno avuto il maggior numero di preferenze e avranno soddisfatto tutti i requisiti di partecipazione all’iniziativa.


Luce per la vita è presente con il progetto          
“Pronta risposta, pronta registrazione” 

CLICCA QUI 

 

segui le indicazioni da qui in avanti, votare Luce per la vita sarà semplice!

Grazie a questo progetto verrà installato all'hospice Anemos un nuovo sistema informatico dotato di 3 computer (1 fisso e 2 portatili) e di un programma di ultima generazione per registrare ogni intervento clinico-assistenziale.
Le persone assistite avranno quindi a disposizione nuovi strumenti di valutazione della propria qualità della vita direttamente nelle loro stanze. In questo modo sarà possibile migliorare ulteriormente la permanenza in Hospice delle persone assistite, garantendo la massima personalizzazione delle risposte ai bisogni espressi e, al contempo, la precisa registrazione degli interventi effettuati dal personale specializzato.

 

Chi può operare nelle reti di cure palliative?

Un breve aggiornamento di carattere normativo e organizzativo che riguarda anche Luce per la vita:

l'11 luglio 2014 è stata approvata in conferenza Stato-Regioni la bozza di un accordo che prevede con precisione e dettaglio l'individuazione delle figure professionali competenti a operare nelle reti di cure palliative. In pratica, dopo la legge 38 del marzo 2010, che garantisce l'accesso alle cure palliative per ogni cittadino italiano in fase avanzata di malattia evolutiva considerata inguaribile, si è reso necessario definire quali figure fossero abilitate a operare nelle strutture di cure palliative e di terapia del dolore.

Poiché la legge 38 identifica nel medico in possesso di alcune specialità e di alcuni percorsi formativi post-specializzazione la figura idonea a operare nelle reti di cure palliative, in molti servizi si correva il rischio di non avere i requisiti richiesti dalla normativa e, di conseguenza, di non essere in linea con il mandato normativo. L'accordo di pochi giorni fa sancisce in via definitiva la possibilità per i medici non specialisti di continuare a operare nelle reti di cure palliative e, nell'allegato, in sintesi, vengono presentate le competenze e i contenuti formativi per tutte le figure professionali chiamate a questo lavoro che unisce tecnica e sensibilità per l'Umano.

Per chi fosse interessato ad approfondire l'argomento: http://www.sicp.it/notizie/comunicato-stampa-sicp-fcp-sullaccordo-stato-regioni.

Seminario Frank Ostaseski

NELLE PROSSIME SETTIMANE LE INFORMAZIONI PER IL SEMINARIO 2016: 11 e 12 giugno

Per informazioni e richieste contattare la Segreteria Organizzativa Ostaseski 2016
Sig. Beppe Racca tel. 320.014.3830  email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
2015: I posti per il Seminario 2015 di Frank Ostaseski sono esauriti, se ti sei iscritto puoi trovare le informazioni dell'evento al seguente link: informazioni seminario

 

Altri articoli...

Pagina 1 di 4

Joomla templates by Joomlashine